Relax tra natura e Terme in Valle d’Aosta

Relax tra natura e Terme in Valle d’Aosta

Relax tra natura e Terme in Valle d’Aosta

CalamitedeiViaggi marzo 24, 2018 8 commenti

Prima della partenza, abbiamo cercato una struttura che fosse convenzionata con le Terme, così durante la prenotazione del campeggio abbiamo anche prenotato il biglietto pagato poi in loco, così al nostro arrivo ci hanno consegnato il biglietto pronto per l’utilizzo il giorno seguente.

La nostra vacanza inizia con la sistemazione della tenda al campeggio Green Park Village, situato nel comune di La Salle in posizione tranquilla e soleggiata e  molto comoda  per raggiungere le Terme di Pré Sain Didier, molti percorsi per passeggiare in famiglia oppure per gli esperti di trekking per fantastiche avventure sulle Alpi ed ancora rafting, canoa, canyoning e hydrospeed; tantissime attività per tutte le esigenze e l’età.

Dopo la sistemazione della tenda, ci siamo avventurati a piedi verso il paese e ci siamo fermati in un supermercato per comprare pane ed affettati per un pic-nic improvvisato; il ritorno è più faticoso perchè in salita però camminando tranquillamente si arriva a destinazione e poi il paesaggio e la natura che si respira rende tutto più facile.

Arriviamo al paese di Morgex nella zona del campo sportivo comunale per degustare i nostri panini ma in lontananza vediamo un’area per fare rafting (data la vicinanza del fiume Dorea Baltea) e subio dopo un’area con vari percorsi da fare, incuriositi ci avviciniamo e leggiamo il cartellone che spiega le regole di questo percorso.

Si tratta di un percorso di barefooting cioè a piedi scalzi, percorribile da chiunque e sopratutto GRATIS; ha una lunghezza di circa 600 m e regala un’esperienza sensoriale coinvolgendo tatto e sensi. Ovviamente non ci abbiamo pensato due volte, togliamo le scarpe con la possibilità di riporle nella scarpiera messa a disposizione, ma noi preferiamo portarcele dietro e cominciamo questa avventura.

L’esperienza varia in base agli elementi che s’incontrano durante il percorso: pietra, legno, muschio, erba, fango e acqua ed in base alle stagioni vengono aggiunti elementi come pigne, petali e fiori, unica regola è percorrerlo SCALZI!!! Inoltre è fattibile anche da persone non vedenti.

 

Infine un giochino simpatico per indovinare i vari volatili della zona.

Dopo questa bellissima esperienza, ci siamo lavati i piedi e finalmente gustati i nostri panini.

Sulla strada del ritorno siamo passati per il centro di Morgex e girato per le viuzze caratteristiche in questo paesino situato ai piedi delle montagne.

Il giorno dopo, finalmente, siamo andati a rilassarci alle nostre amate terme, tappa annuale per liberare la mente e rilassare il corpo.

Per noi le terme di Pré Sain Didier sono un tocca sana perchè ci permettono di staccare la spina scaldati dalle acque termali mentre osserviamo le montagne che ci circondano, mangiare leggero nella sala aperta tutto il giorno, riposare nelle stanze con materassi ad acqua, culle appese al soffitto, sdraio e fouton ascoltando musica rilassante ed osservando il fuoco del caminetto.

Non abbiamo mai provato niente di più rilassante!!!

Il terzo ed ultimo giorno abbiamo smontato la tenda e su consiglio dei proprietari del campeggio ci siamo diretti verso il Belvedere d’Arpy situato all’apice del Colle San Carlo tra Morgex e la Thuile (località sciistica); arrivando dall’Autostrada bisogna uscire al casello Morgex e proseguire per la Statale 26, continuare in direzione Courmayeur e dopo circa 200 m sulla destra ci sarà la segnalazione che indica “Colle San Carlo” oppure “Arpy”, da qui si percorrono km in mezzo ad una natura fantastica caratterizzata da fitti boschi e si può  ammirare la spettacolare flora locale; si raggiungerà la frazione d’Arpy e dopo pochi minuti si arriva al Colle ed infine all’Hotel Genzianella che è la base per i vari sentieri e sosta per chi vuole mangiare.

L’Hotel è il punto in cui si parcheggia la macchina e si prosegue a piedi verso i vari sentieri, noi volevamo arrivare al lago d’Arpy ma durante il percorso abbiamo deciso di fermarci al Belvedere e goderci la vista per poi tornare indietro e pranzare.

Il percorso inizia lungo una strada sterrata che porta all’area pic-nic, superata questa, si prosegue per una strada forestale seguendo le indicazioni del sentiero caratterizzato da abeti, larici e tante altre piante; la strada è ampia e con poca pendeza; durante il tragitto si passa sotto una linea d’alta tensione e si raggiunge una caratteristica casa immersa nel bosco.

L’ultimo sforzo con una piccola salita e si arriva sulla Testa d’Arpy dove troviamo una croce in legno in ricordo ai caduti delle ultime guerre ed infine scendendo leggermente si raggiunge il Belvedere per ammirare la fantastica vista sul massiccio del Monte Bianco.

Il percorso dura circa 30 minuti di sola andata, quindi per chi vuole può unire il percorso fino al Lago Arpy.

Noi dopo un pò di relax siamo tornati indietro e abbiamo usufruito del ristorante dell’hotel gustando una fantastica polenta con cervo, ma la cucina propone tanti altri piatti; si può mangiare all’interno nella sala oppure all’esterno ammirando anche una fantastica vista sulle montagne;  un consiglio che diamo è di arrivare presto per pranzare oppure prenotare appena arrivate la mattina prima di avventurarvi nelle passeggiate perchè c’è molta gente sopratutto nei periodi estivi.

La nostra  vacanza di relax finisce così con il nostro ritorno a casa e con il ricordo di questi fantastici giorni.

Se avete qualcosa da chiedere o aggiungere, scriveteci qua sotto.

Al prossimo post….

Se ti è piaciuto condividilo su...

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere promozioni trovate sul web, itinerari, recensioni strutture o consigli di viaggio!

Seleziona lista (o più di una):


About CalamitedeiViaggi

8 thoughts on “Relax tra natura e Terme in Valle d’Aosta”

  1. Claudia ha detto:

    Le terme di apre Saint-Didier sono le nostre preferite. Quando abitavamo a Torino andavamo spesso ora finalmente Qc Terme ce le ha aperte anche a Pozza Di Fassa e possiamo goderci una bella giornata termale anche qui.. Per quanto le terme di Pozza siano dello stesso gruppo e più recenti quelle di Pre restano le nostre terme!

    1. CalamitedeiViaggi ha detto:

      L’importante a parere nostro è che siano acque termali, perchè quelle costruite usando acqua normale piene di cloro non ci piacciono per niente!!!!! Concordo con te che le terme di Prè siano le nostre preferite!!

  2. Bruna Athena ha detto:

    Quanto mi attira la Valle D’Aosta! Mi sembra accogliente, oltre che molto bella per il suo paesaggio.

    1. CalamitedeiViaggi ha detto:

      La Valle d’Aosta è bellissima…. noi l’adoriamo!!!!!

  3. Elisa ha detto:

    La Valle D’Aosta mi ispira tantissimo.. ci sono stata da bambina e mi piacerebbe tornarci ora. Il percorso a piedi scalzi fantastico! Io li adoro e a volte li ho testati in Alto Adige, ma così lungo mai!!

    1. CalamitedeiViaggi ha detto:

      Devi assolutamente provarlo!!!! Molto divertente e sopratutto immerso nella natura!!!

  4. Silvia ha detto:

    Siamo stati anche noi in Valle d’Aosta ma non ho visto niente di quello che hai visto tu ahah le terme però non posso lasciarmele sfuggire la prossima volta 🙂

  5. Credo che le terme di Pre Saint Didier siano il top – e voi me lo confermate! Me le riservo per una fuga romantica con mio marito – prima o poi – perché i bimbi non sono ammessi. Nel frattempo mi diverto a scovare terme in cui sono ammessi i bambini in giro per l’Italia…in Valle d’Aosta frequentiamo la Spa Le Bois di Cogne 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.